Come aumentare i Play su Spotify con le Playlist

Chi desidera diffondere la propria musica in tutto il mondo può farlo grazie a servizi come Spotify, che consente l’uso in streaming della musica.

Spotify è una piattaforma di streaming musicale di grande successo: nasce nel 2008 e nel giro di 11 anni supera i 100 milioni di utenti attivi. Si tratta di uno strumento ottimale che permette di raggiungere nuovi utenti e aumentare la visibilità.

L’interfaccia Spotify è organizzata in modo tale da poter ascoltare i brani in base ad alcuni parametri come: artista, genere, album, etichetta. Si possono anche organizzare delle playlist.

Il punto di forza di Spotify sta nell’ avere due tipologie di utenze: quella gratuita e quella a pagamento.

La versione gratuita offre la riproduzione senza costi di tutte le tracce audio in ordine casuale con pubblicità in sovrapposizione. Si può accedere alla versione gratuita dal momento in cui si installa l’applicazione sul dispositivo.

La versione a pagamento consente di ascoltare musica senza interruzioni e permette l’accesso a tante altre funzioni tra cui streaming più veloce e ascolto delle tracce anche offline.

Vantaggi di Spotify

Spotify può dunque aiutare un’artista o un aspirante tale ad avere maggiore visibilità. Un’artista, grazie a Spotify può raggiungere il proprio pubblico in modo più rapido e farsi notare dalle case discografiche.

I brani possono raggiungere un numero sempre più elevato di utenti semplicemente utilizzando Spotify che, tramite playlist, offre un ulteriore possibilità di aumentare la visibilità.

Riuscire a venire inclusi nelle playlist più ascoltate del mondo rappresenta infatti un ottimo modo per diffondere la propria musica ed entrare nella lista dei brani o artisti preferiti di chi, abitualmente, ascolta la musica su Spotify.

Questo servizio di streaming musicale consente inoltre di monitorare gli ascolti ricevuti sulla propria traccia, visualizzare tutte le statiche e capire il target di follower che seguono il profilo Spotify.

Come aumentare followers e plays Spotify

Per diffondere la propria musica non è sufficiente avere un profilo Spotify e mettere online la propria musica, è invece indispensabile avere un buon numero di followers e di plays.

Ci sono dei servizi di play Spotify creati appositamente per “dare una spinta” ai brani aumentando rapidamente la visibilità dell’artista emergente e della sua musica. Generalmente il servizio, a pagamento, consiste nell’inserimento del brano in un network interazionale ed europeo di ascoltatori e fruitori abituali Spotify. Ma ci sono anche altre strade.

Prima ancora dell’inserimento nelle playlist e della ricerca di nuovi follower è opportuno seguire dei consigli

  • Lavorare sodo e con costanza ancora prima di mettere on line la propria musica. Si deve decidere con quale frequenza aggiornare la propria playlist e cercare sempre di rispettare i tempi previsti. La costanza è indispensabile almeno i primi sei mesi.
  • Studiare il target di riferimento individuando il proprio pubblico e comprendendo i gusti. È importante proporre qualcosa che piaccia al pubblico al quale ci si rivolge.
  • Si deve promuovere il proprio lavoro, muovendosi efficacemente sul social network e sfruttandone le potenzialità. La playlist va dunque pubblicata su Facebook, Instagram, Youtube, ect…Ma non limitandosi alla sola condivisione della traccia o della playlist, bensì strutturando accuratamente i post in base al social che si sta usando in quel momento. Occorre infatti considerare che, in base ai social network, ci sono alcuni contenuti più adatti a una piattaforma piuttosto che ad un’altra. Pertanto, è opportuno realizzare post ad hoc, studiati nei minimi dettagli, orientandosi su un modo di comunicazione mirato che convinca gli utenti della piattaforma social e ad ascoltare la tua playlist su Spotify.
  • Su Spotify è altresì opportuno interagire con altri utenti che a loro volta creano playlist e inseriscono i propri brani all’interno della piattaforma musicale.
  • Per utilizzare Spotify al massimo delle sue potenzialità è molto importante stringere collaborazioni con altri utenti.

Come trovare le playlist giuste e come farsi inserire

Far inserire i propri brani all’interno di playlist Spotify molto seguite rappresenta certamente il modo migliore per incrementare in modo naturale gli ascolti delle proprie canzoni. 

Farsi trovare da nuovi potenziali fan che amano un genere affine può senza dubbio fare aumentare i follower del proprio account Spotify

È però indispensabile trovare playlist che, a loro volta, abbiano molti follower in modo tale che gli ascoltatori abituali di quella playlist siano attratti dai nuovi inserimenti.

Essere presenti in tante playlist molto seguite è un bel biglietto da visita per Spotify. I propri brani saranno infatti considerati brani diffusi e ascoltati da tanti utenti e l’algoritmo Spotify a questo punto riserverà un trattamento diverso: si verrà consigliati come novità durante gli ascolti degli utenti che ascoltano lo stesso genere musicale aumentando di fatto gli ascolti dei propri brani.

Da questo ne consegue un aumento degli ascolti dei propri brani, ed un aumento dei follower dell’account Spotify, nonché la possibilità di essere inseriti direttamente nelle playlist che Spotify realizza facendo salire gli ascolti alle stelle.

Per farsi inserire nelle playlist più seguite è sufficiente scrivere un messaggio a chi realizza la play list inserendo la richiesta di ascolto ed un link per ascoltare la canzone che si vuole proporre e, in caso di apprezzamento, l’inserimento nella loro playlist.

Come trovare le playlist con tanti follower

Per trovare le playlist degli utenti privati con tanti follower a cui inviare le richieste di inserimento si può fare una ricerca direttamente su Spotify attraverso parole chiave che riguardano il nostro genere musicale.

Quando si esegue una ricerca su Spotify generalmente si ottiene una serie di risultati suddivisi per categorie: Album, Canzoni, Playlist, ecc.  Si può selezionare la categoria Playlist per vedere tutte le playlist che ci sono in quella categoria e poi si deve selezionare e cliccare quelle che hanno più follower: si troveranno i nomi di chi ha fatto quelle playlist sotto il titolo/nome della playlist.

Cliccando sul nome del curatore si entra direttamente nella sua pagina Spotify. I dati serviranno per trovare la persona su Facebook ed inviargli la richiesta.

Un altro strumento che si può usare per trovare le playlist con più follower presenti su Spotify è il sito Playlist Miner che, usando le parole chiave inerenti al genere che ci interessa, darà accesso a tantissime Playlist compresi i dati dei curatori ai quali mandare la richiesta di inserimento.

Con l’autopromozione si ha modo e maniera di incontrare direttamente chi, come noi, è appassionato di musica. Si tratta del motore della musica indipendente che da la garanzia di essere in una playlist perché la nostra musica piace veramente.

Ma se si vuole partire avvantaggiati e avere maggiore visibilità, ancor prima di seguire tutti questi consigli, potete provare a comprare seguaci Spotify, un servizio che funziona per davvero.

 

Tags: play spotify,, aumento followers spotify

Hanno parlato di noi

adnkronos logo yahoo libero tiscali sanremo news

Scarica la rassegna stampa

Acquistare fan pagina Facebook Servizi di marketing e SEO professionale Aumenta le visualizzazione dei tuoi video e canali Youtube Realizzazione siti web Joomla professionali Acquista followers per il tuo profilo Instagram 
Rivendi servizi di marketing di alta qualità playspotify Servizi di social media marketing professionali Vendita Fan Facebook Italiani e Reali sviluppo siti web wordpress